Another Brick, la startup che ti fa gestire la supply chain di Babbo Natale.

Sei pronto a gestire il villaggio di Babbo Natale?

Avviene in un gioco online: "AAA Santa Claus' Assistant Wanted" è il business game che consente di misurarsi con temi logistici rilevanti.

Quanto lavoro deve sbrigare Babbo Natale per arrivare preparato alla notte del 24 dicembre? Tu ne saresti capace? Oggi è possibile scoprirlo, sviluppando competenze per la gestione strategica della supply chain, grazie al business game online competitivo AAA Santa Claus' Assistant Wanted.

Sviluppato da Another Brick, startup di Speed MI Up, l'incubatore di Università Bocconi, Camera di Commercio e Comune di Milano, il gioco sarà accessibile partire dal 12 dicembre al sito www.anotherbrick.it/xmas.

I partecipanti gestiranno per due settimane il villaggio di Babbo Natale con l'obiettivo di organizzare la produzione e la distribuzione dei doni, senza dimenticare la presenza dei competitor e il tempo che scorre velocemente verso una scadenza inderogabile.

Chi l'avrebbe detto che il segreto del Natale è una catena di distribuzione efficiente? AAA Santa Claus' Assistant Wanted è un gioco molto serio: i giocatori sono chiamati a fare scelte strategiche per organizzare la consegna di 10.000 regali con la complicità di elfi e renne.

Il gioco sviluppa un semplice, ma stimolante modello econometrico con strumenti e modalità tipiche del social gaming e delle piattaforme per il gioco massivo multiplayer. A differenza di altri business games online, è infatti aperto a tutti. AAA Santa Claus' Assistant Wanted è giocabile su computer, tablet e smartphone.

«Il gioco unisce in modo simpatico e accattivante alcuni temi logistici rilevanti con gli effetti economico-finanziari e di mercato ad essi associati», ha detto Alberto Grando, Prorettore per l'attuazione del piano strategico dell'Università Bocconi. «Babbo Natale lavora come operatore logistico pochi giorni all'anno, ma con immensa customer satisfaction di grandi e bambini».

Another Brick utilizza le dinamiche del gioco per creare percorsi di crescita personale e professionale. «Solo giocando possiamo metterci alla prova, apprendendo attivamente e rivelando le nostre potenzialità nascoste», spiega Elettra Panigatti, che ha dato vita al progetto dopo un percorso come game designer nel settore della formazione e comunicazione aziendale.

«Another Brick è un altro tassello della metodologia multidisciplinare adottata fin dall'inizio da Speed MI Up, strategia che ha consentito di coltivare talenti apparentemente difformi l'un l'altro, ma in realtà accomunati dalla passione», spiega il direttore dell'incubatore Fausto Pasotti. In cinque anni di attività, che verranno festeggiati nel febbraio 2018, Speed MI Up ha lanciato dieci bandi e incubato 66 startup.