Tueke, la start up dedicata a viaggiatori e albergatori è online e promette di rivoluzionare il mondo delle prenotazioni turistiche.

Viaggiatori con idee di budget precise e hotel con la necessità di raggiungere il “tutto esaurito” si incontrano in una nuova piazza virtuale: Tueke, l’innovativa start up incubata da Speed MI Up, è attiva e disponibile all’indirizzo www.tueke.com.

Con Tueke i viaggiatori, inseriscono destinazione, prezzo e tipologia di camera desiderata e lasciano che siano le strutture alberghiere a competere per aggiudicarsi la loro presenza. A loro volta gli host interessati possono decidere chi accettare tra i viaggiatori che visualizzano sulla piattaforma.

I ruoli tradizionali vengono così ribaltati e i vantaggi sono evidenti per tutti. Gli albergatori hanno l'opportunità di evitare camere vuote tagliando i costi relativi alla ricerca clienti, possono pagare commissioni inferiori rispetto ad altri servizi d’intermediazione online selezionando il cliente giusto, alla tariffa giusta, al momento giusto.

Inoltre, trattandosi di un accordo privato, l’hotel non deve abbassare la tariffa pubblica ufficiale. Oltre ad un’offerta su misura il vantaggio più grande per il viaggiatore è rappresentato dal tempo. Si calcola infatti che siano in media 22 i siti consultati prima di una prenotazione, un processo caotico che non sempre porta ai risultati sperati in termini di rapporto qualità-prezzo.

Con Tueke questo processo viene abbreviato, i risultati desiderati sono raggiunti in poco tempo con la possibilità di usufruire di opzioni offerte discrezionalmente dalle strutture che competono per aggiudicarsi la sua prenotazione, come la colazione inclusa o la cancellazione gratuita.

Il sito www.tueke.com interessa, per ora, gli host di Milano che sono invitati a registrarsi gratuitamente inserendo il profilo dell’hotel e le tipologie di camere che intendono offrire. Si stima che nella città meneghina siano 13.000 le stanze che giornalmente rimangono invendute, il 35% del totale.

Il sito sarà presto aperto anche ai viaggiatori e ad altre città italiane. Il progetto prevede inoltre la collaborazione con associazioni non-profit per offrire una notte “fuori porta” a chi non può permetterselo.

Tueke seleziona gli Hotel partner per garantire qualità; tra le strutture che hanno espresso il loro consenso, troviamo nomi di importanti catene alberghiere nazionali ed internazionali, Tueke prevede di chiudere il primo trimestre 2018 coprendo tutte le zone della città.

In lingua maori Tueke significa “valigia”, “bagaglio”, un modo per sottolineare l’internazionalità con cui nasce e verso cui guarda la startup. Il team è infatti composto da tre soci: due da anni nel settore del turismo e dell’hôtellerie con sede in Italia e un socio, residente a San Francisco, che si occupa dell’aspetto tecnologico.

Il ricordo di un viaggio è composto da diversi fattori: i luoghi visitati, le persone incontrate ma anche l'ospitalità ricevuta. Se i primi due aspetti sono fuori dal nostro controllo, l’ultimo no. Viaggiatori e albergatori lo sanno, e anche Tueke.

Sito: www.tueke.com